La Storia

L’attività aziendale che si tramanda da diverse generazioni, oltre che a fare impresa con occhio attento alle innovazioni tecniche dell’attuale mondo agricolo, conserva gelosamente le tradizioni locali e custodisce il patrimonio genetico legato da sempre alla tradizione contadina del territorio in cui opera.

 

Con cura e meticolosità, nella rigorosa osservanza dei dettami familiari, tramandati verbalmente di generazione in generazione si conservano, si selezionano e si moltiplicano le sementi utilizzate per l’autoapprovvigionamento, al fine di ottenere produzioni vegetali rispondenti non solo ai dettami culturali e tradizionali del territorio ma anche alle esigenze di quanti conoscono ed apprezzano produzioni e sapori unici legati indissolubilmente alla tradizione contadina dell’entroterra siciliano.

 

In azienda, nel 2003, dopo quasi 10 anni di assenza, sono pian piano rientrate, nelle rotazioni agrarie, le leguminose da granella che hanno gradualmente soppiantato (fino quasi a farle scomparire dalle superfici aziendali) le leguminose foraggere  utilizzate in precessione e successione alla coltura granaria.

 

Si è iniziato con la fava larga di Leonforte e si prosegue con la lenticchia nera per poi inserire la cicerchia e il cece (compresi quello gigante e quello nero); tutti i legumi della tradizione agricola siciliana sono oggi presenti in azienda e le loro produzioni, come le superfici annualmente investite sono in lieve e continuo aumento.

 

Tutte le lavorazioni, dalla semina alla mietitura fino alla trebbiatura vedono l’intervento della manodopera dell’uomo e vengono essenzialmente praticate come nel passato, si interviene ove possibile con lavorazioni agevolate dall’utilizzo di semplici macchinari.

 

Le ripetute sarchiature manuali permettono di evitare l’utilizzo dei prodotti fitosanitari nella lotta contro le piante infestanti, in modo da esaltare, assieme ai sapori particolari, l’elevata genuinità dei prodotti realizzati.

 

Il tutto al fine di ottenere prelibati frutti della terra siciliana nel ricordo delle cose semplici e dei sapori dei tempi passati.

 

Si lavora e ci si impegna giornalmente per diffondere la cultura di una sana alimentazione legata alle tradizioni ed ai prodotti del territorio.

 

Il consumo dei “prodotti della tradizione contadina”, oltre a garantire reddito ed occupazione, contribuisce, grazie alle metodiche ed alle cure culturali praticate, a rispettare e tutelare il paesaggio agricolo e naturale a beneficio delle nuove generazioni che possono riscoprire a tavola i sapori genuini ed i saperi dei tempi che furono.